25 febbraio 2021

.

Prepara la tua piscina per la stagione
estate per piscina

 

I primi giorni caldi sono arrivati, con esso vediamo come alcune persone possono godere le loro piscine, mentre altri si chiedono: come può essere che nel mese di marzo sono utilizzando la piscina? Se si scopre che nel vostro caso non ne approfittate per più di due mesi, vi sorprenderà sicuramente. Ha senso. 

 

Vediamo come godersi di nuovo la piscina! E vi diremo anche come godere più a lungo della vostra piscina. 

 

1. Condizione della piscina

 

piscina con sole Prima di iniziare il trattamento bisogna sempre misurare i parametri della piscina ed eseguire un'ispezione oculare dettagliata, soprattutto quando il sole splende su di essa. Con il primo si può conoscere lo stato del cloro e il livello di PH della piscina; mentre con il secondo si potrebbe vedere se l'acqua ha incidenza di funghi.

 

La comparsa di funghi può essere frequente nelle piscine dove entra materia organica perché non sono ben chiuse. Quindi dobbiamo sempre partire dall'osservazione dell'acqua e ottenere dati sulla qualità dell'acqua.

 

2. Passi da fare per tornare a usare la piscina

 

Una volta che vogliamo avere la nostra piscina eseguiamo i seguenti passi. È importante rispettare l'ordine per ottenere l'efficacia desiderata.

 

1) Ritiro del prodotto invernale se esiste: è molto comune in Spagna il posizionamento del trattamento invernale per mezzo di sistemi di boe o svernamento. È il primo passo che dobbiamo fare per far posto al resto dei trattamenti specifici del periodo di utilizzo.

 

2) Rimuoveremo lo sporco galleggiante se esiste, come le foglie perché la nostra piscina non è stata protetta. Con questo saremo in grado di passare alle fasi successive senza causare l'intasamento degli altri sistemi di pulizia.

 

3) Avviare il sistema di filtraggio del depuratore e in parallelo introdurre il robot di pulizia. Nel caso in cui non si disponga di un robot, la pulizia sarà fatta con il dispositivo di aspirazione delle pareti che ha anche la capacità di filtraggio. Questo rimuoverà tutto lo sporco dalle pareti della piscina. È possibile che il robot debba essere usato più volte, a seconda di quanto è sporca la piscina.

 

4) Incorporare i prodotti chimici appropriati: passeranno attraverso il trattamento shock al cloro, la regolazione del pH e l'incorporazione del flocculante (se necessario).

 

Il trattamento shock al cloro è necessario per l'eliminazione di tutti i batteri che possono vivere nell'acqua, soprattutto se non avete tenuto l'acqua in forma per tutto l'inverno. Nel caso opposto può essere necessario ripristinare la quantità di cloro normale per la stagione di utilizzo. Molti hanno già sistemi di dosaggio elettronico e automatico del cloro, il che facilita la somministrazione e la misurazione in tempo reale. Questi sistemi di misurazione e somministrazione del cloro in tempo reale sono diventati particolarmente di moda con COVID-19.

 

 

 

piscina invernale

 

 

 

Se hai una piscina, il controllo del PH della tua piscina non sarà un segreto per te, quindi sai che devi regolarlo e misurarlo continuamente. Tutto sommato

 

Se l'acqua è torbida o ha piccole particelle in sospensione, il che può anche essere strettamente legato alla mancanza di copertura adeguata e all'incorporazione di inquinanti dalla pioggia o di componenti organici, si dovrebbe procedere a somministrare un trattamento flocculante. Ciò che questo trattamento farà è agglutinare le piccole particelle in modo che siano più dense e possano essere filtrate dal robot o dall'impianto di trattamento. Pertanto, dopo la somministrazione del trattamento è necessario usarli entrambi intensamente.

 

5) Rimisurare i parametri dell'acqua prima di finire il processo di pulizia: alla fine di tutto il lavoro di pulizia, quando pensiamo di aver finito il nostro lavoro di pulizia, dobbiamo rimisurare la quantità di cloro presente nell'acqua, il pH dell'acqua e fare un'osservazione dell'acqua. Tenete presente che i valori possono essere variati per il semplice fatto di aver rimosso lo sporco in una direzione o per l'incorporazione dei trattamenti stessi. Con questo verificheremo che l'acqua è pronta per godere.

 

6) Misurazione della temperatura: è ovvio, ma se abbiamo un sistema di riscaldamento o no, dobbiamo controllare la temperatura della piscina per conoscere oggettivamente la sua evoluzione e l'idoneità al nuoto. Riscaldare l'acqua è molto veloce e abbastanza semplice se la piscina ha una copertura che si chiude costantemente e ha un isolamento.

 

3. Estendere il tempo di utilizzo della piscina.

 

Quando faremo tutti questi passi? Dipende. Se hai una piscina con una copertura come la nostra, puoi iniziare in pochi giorni. Non appena le giornate saranno più calde, potrete utilizzare la piscina grazie al risparmio termico che comporta la chiusura della piscina con la nostra copertura. piscina con copertura invernale

 

Se invece non hai un mazzo di qualità dovresti iniziare a giugno o alla fine di maggio. La differenza in mesi, come potete vedere, è notevole. A questo bisogna aggiungere i mesi autunnali aggiuntivi, quindi stiamo parlando di almeno un raddoppio del tempo di utilizzo.

 

Se non si dispone di una copertura mobile calpestabile che racchiude la piscina in modo adeguato, si prega di non iniziare il periodo di trattamento in anticipo.

 

In primo luogo, perché questo può favorire più incidenti cadendo nella piscina quando è scoperta o attirare i bambini.

 

In secondo luogo, perché aumenterete il consumo di acqua e soprattutto di prodotti chimici per il trattamento. La necessità di prodotti chimici nelle piscine che non hanno la giusta copertura è molto alta. Quindi, se prolunghiamo il tempo di trattamento dell'acqua, aumenteremo il costo e aumenteremo l'impatto ambientale, poiché alcuni prodotti chimici hanno una produzione abbastanza inquinante.

 

 

 

 

 

25 febbraio 2021

.

Articoli correlati

Mettilo su Pinterest